Une semaine à Paris – Jour 6

Jour 6

Venerdì 16 marzo, ultimo giorno intero. Ultima colazione seria da Binot, ultimo ritardo. Ultimo sudoku in metro. Si scende e ultimo giorno di scuola. Ultimo dettato e poi ultima pausa: decido di accompagnare Damiani a comprare le cartoline. Le compra ma deve poi passare 3 negozietti per trovare i francobolli. Compro Cosmopolitan per Teli e poi ultimo giro di contemplazione all’Hard Rock. Sospiri.

Nella seconda parte di lezione ci ritroviamo con un altro gruppo (comprendente tra gli altri i due Carissimi) e ascoltiamo una simpatica (?) canzoncina hip-hop francese, Jeune Damoiselle di Diam’s. Il nostro compito è di riempire degli spazi vuoti con le parole mancanti. Si creano due squadre, casualmente la All e la Bll (per l’ennesima volta ripeto che sono per un rapporto pacifico tra le due classi, a differenza di Miss Ambivere e Ronzoni, che ricoprono di insulti gratuiti la nostra classe, specialmente la parte maschile). In qualche modo entrambe le squadre riescono a completare la canzone. Seguono infine i saluti ai i prof (la profe dell’altro gruppo sembra la giapponesina di Grey’s Anatomy).

Ultimo McDonald’s. Altro appunto, anche qui solo con lo scontrino si può andare in bagno (non solo al Quick, quindi). Ultimo pranzo e poi ultima visita, Versailles. Stavolta non usiamo la metro, bensì il treno. Viaggio d’andata relativamente calmo, si passa il tempo a ciacolare beatamente. Arrivo a Versailles e inizio della visita. In coda Grabova tenta di imitare una cantante lirica, senza tuttavia riuscirci a fondo, poiché interrotta da una burbera guardia che la invita al silenzio. Arriva tardi: la classe la stava invitando al silenzio da un bel po’.

Entriamo nella reggia, e passiamo tutte le stanze che possiamo. Il sottoscritto tenta di sedersi su ogni divanetto presente nell’edificio, ma manca l’impresa per poco (un paio erano occupati). Dopo la lunga visita, pausa di un’oretta circa nel cortile: c’è chi fa foto (la maggioranza), c’è chi scrocca sigarette a turisti inglesi (Carissimi), c’è chi non fa nulla di tutto ciò… e c’è anche chi si imbosca nei giardinetti. Ebbene sì, Madini e Gamba spariscono dalla vista delle classi per rifugiarsi in non-si-sa-quale nido d’amore. Nel frattempo i simpaticissimi compagni della ragazza registrano video da mandare al suo ragazzo, annunciando il tradimento in corso e augurando un bel paio di corna al tipo in questione.

Negri invita il popolo a dirigersi verso est, perché è lì che a suo avviso sono andati i due amanti. In quel preciso momento da ovest spunta la coppia. I ragazzi chiedono a Madini cosa sia successo, le ragazze chiedono a Gamba lo stesso. I due negano tutto. Il sottoscritto, fidandosi della diretta interessata, accetta la tesi del «non abbiamo fatto niente», pur sapendo che solo i giardini di Versailles sanno la verità esatta. Ritorno in treno con Colombi che fa da mattatore narrando le epiche gesta del suo compagno di stanza, Cattaneo. Ultima cena a casa Binot. Peccato per l’insalata russa che l’Idolo ci propone: è l’unica cosa che non sono riuscito a mangiare durante il soggiorno francese. Mi rifaccio col seguente hamburger accompagnato dalle patatine fritte. Attimi di goduria pura.

La sera in programma non c’è niente, ma i Compagnoni escono lo stesso in direzione Bastille, dove le ragazze residenti in quella zona hanno organizzato un’uscita di gruppo. Alla fine i presenti sono tutta la 3Bll, tranne Scalvenzi, rimasta a casa da sola per non so quali problemi, con l’aggiunta di Verzeni, direttamente dalla All. Si trova un locale decente (a differenza di del giorno prima) dove si beve in tranquillità e dove ci godiamo l’ultima serata parisienne. Unica nota negativa i prezzi (il sottoscritto paga un Sex On The Beach euro otto), ma d’altronde siamo a Parigi, ormai l’abbiamo capita. Si chiacchera con calma fino a un dato orario, poi si paga e si va. Saluti vari e rientro a casa Binot. Preparazione delle valigie per l’indomani. Ultime cazzate. Ultimo brevissimo sonno.

9 thoughts on “Une semaine à Paris – Jour 6

  1. roby 25 marzo 2007 / 17:00

    Bhe si sa che avranno combinato qualcosa, ma certamente voi nn lo saprete mai… Vabbè la gita è gita…. Mi mancheranno questi racconti, come farò a vivere da ora in poi??? :D!!! Bravo frà era quasi come essere li… hai un futuro come scrittore…!!!

    Mi piace

  2. Unknown 25 marzo 2007 / 19:29

    cazzo bello!!!!!!!!!(alla godo)……..cmq io sono convinto del contrario!!! finisco dicendo…
    MARTA SENZA PUDORE

    Mi piace

  3. [*EleNiNa*] 27 marzo 2007 / 15:32

    per l’ennesima volta ripeto che sono per un rapporto pacifico tra le due classi, a differenza di Miss Ambivere e della Giulia, che ricoprono di insulti gratuiti la nostra classe, specialmente la parte maschile
     
     
    NOMINATA ANKE QUESTA VOLTA..YEAAAAAAAA! MA SAI CHE NN MI RICORDO?!?!?!? DAVVERO…CHE MEMORIA DEL PIFFERO!!! Xò AMMETTIAMOLO…LA 3ALL è LA MIGLIORE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!HEHE…CIAOCIAO A PRESTO! ANZI., A DOMANI XKè SI FA ED.FISICA, O COME LA VOGLIAMO CHIAMARE XKè CN STO PROFE è DIVENTATA UNA COSA SCONVOLGENTE!! CIAOCIAO BACIO

    Mi piace

  4. Massimo 28 marzo 2007 / 12:55

    allora ciao….ho appena finito di leggere x l’ennesima volta quanto accaduto in francia, sn rimasto molto colpito di un fatto particolarmente significativo riguardo una "coppia"…….. M&M vero??…..bn nn voglio ke  ade ne facciate un pagliacciata, certo se è successa una cs del genere  un motivo ci sarà….e nn sta a me direi ke qst cosa sia giusta o sbagliata… di certo nn vengo a fare la morale a voi!!!…abbiate almeno rispetto sia x lo pseudo tipo di lei sia la pseudo tipa di lui……ma state attenti xchè anke se continuate a complicare la vita di lei qualcuno si mobiliterà e se si verrà alle mani BEN VENGANO!!!!…..ocio siete avvisati…….ciao ciao

    Mi piace

  5. roby 28 marzo 2007 / 18:47

    wow anche le minacce? ma sono proprio pericolosi sti 16 enni del gg d’ oggi…
    quasi quasi mi spavento pure io…😀 (posso frà?)
    bhe frà se vuoi una mano chiama che arrivo…🙂
     

    Mi piace

  6. a 31 marzo 2007 / 13:27

    panz grande resoconto…
    cmq concordo pienamente col tami: LA MARTA è SENZA PUDORE E VA CON QLL + PICCOLI!!!!!!!!!!!!!!!!! BLEAH

    Mi piace

    • franciswolves 7 luglio 2014 / 20:05

      Un giorno mi devi scrivere “domani ho intenzione di leggere il post X”, così io lo apro, lo formatto come si deve e lo modifico in tempo. Ti ho espresso un concetto simile via mail🙂

      Mi piace

    • franciswolves 8 luglio 2014 / 14:03

      (Ho sistemato tutti i post di Parigi. Hai ragione sui prezzi, ma ci tengo a precisare che quello è stato forse l’unico Sex on the beach mai consumato. Qualche anno dopo arrivò il gin, e fu amore a prima vista.)

      Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...