London, -0

No, non è la temperatura che mi aspetto di trovare. Avrei preferito un "London, i’m coming", ma questa frase, oltre ad essere banale, si presta a maliziosi doppi sensi (e dato che l’Ado passa di qua, ho evitato).
Cosa dire, domani mattina si parte. La sveglia è alle 6, la valigia è pronta, block notes e biro sono nel giubbotto.

Il Sudoku, cazzo, il Sudoku. Domani mattina mi ricorderò.

Speriamo che l’aereo non cada. E’ tutta mattina che se ne parla in classe, a sto punto lo dico anch’io. Speriamo anche di non essere investiti dalla metro. O dalle macchine che tengono la sinistra, che è peggio (cit.).

Oddio le citazioni dei Puffi. In che stato sono in giro (cit.).

Oddio una citazione del Thomas. Sono messo anche peggio. Me ne vado se no qua metto una citazione del Calvi. Me ne vado a Marta in spalla (cit.).

Scusate la tentazione era troppo forte. Addio.

Ps: per i non addetti ai lovori, una compagna di classe si chiama Marta Gamba. Ecco spiegata la battuta del Calvi. La battuta è orrenda, eh, ma almeno la capite.

Pps: preparatevi alle cronache. Ci sarà una prefazione di Bruno Vespa. Dio mio sto delirando.

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...