D-Day

Okay, andiamo con ordine. Domenica 22 maggio, ore 17 italiane (16 in Inghilterra). Ecco come si sono sviluppati i fatti.

Ore 17.00, calcio d’inizio dell’ultima giornata di Premier League. West Ham già retrocesso (33 punti), gli altri due posti in Championship possono finire a Blackburn (40), Wolves (40), Birmingham (39), Wigan (39) o Blackpool (39). Le partite che contano (per la zona salvezza) sono Man Utd-Blackpool, Tottenham-Birmingham, Stoke-Wigan e, ovviamente, Wolves-Blackburn.

17.22: gol di Park! Man Utd-Blackpool 1-0

17.24: gol di Roberts! Wolves-Blackburn 0-1

Nonostante l’attuale sconfitta, Wolves salvi per differenza reti. In Championship andrebbero Wigan, Blackpool e Hammers.

17.40: gol di Emerton! Wolves-Blackburn 0-2

17.41: gol di Adam! Man Utd-Blackpool 1-1

La situazione si fa grigia. Blackpool salvo per differenza reti, Wolves giù insieme al Wigan.

17.47: gol di Hoilett! Wolves-Blackburn 0-3

Fine dei primi tempi. Al momento ad accompagnare il West Ham nella discesa verso la Championship sono Wigan e Wolves. Ecco, bene: io ho acceso il pc quando la situazione era questa. Figuratevi la faccia che ho fatto. Wolves sotto 3-0 in casa nella partita della stagione. Quite unbelievable. Mah. Poco convinto accendo lo streaming del match del Molineux. Partono i secondi tempi.

18.09: gol di Pavlyuchenko! Tottenham-Birmingham 1-0

Olè! Grandi Spurs! I Brummies scendono di un posto mentre i Wolves mettono la testa fuori dall’acqua.

18.17: gol di Taylor-Fletcher! Man Utd-Blackpool 1-2

Cose da matti all’Old Trafford! Il Manchester, già campione e finora imbattuto in casa, è attualmente sotto contro la Cenerentola del campionato!

18.23: gol di Anderson! Man Utd-Blackpool 2-2

Anderson riporta la situazione in parità. Mi stavo seriamente preoccupando. Nel frattempo al Molineux Wolves tutti all’attacco alla ricerca non dico del pareggio, ma di quei gol che potrebbero raddrizzare la differenza reti. I tifosi urlano e cantano con convinzione. Beati loro che sono convinti…

18.32: gol di O’Hara! Wolves-Blackburn 1-3

Che schemone! Ok, è ancora tutto in bilico, ma l’urlo selvaggio di fronte al pc parte comunque.

18.35: autogol di Evatt! Man Utd-Blackpool 3-2

18.37: gol di Rodallega! Stoke-Wigan 0-1

18.38: gol di Gardner! Tottenham-Birmingham 1-1

Porca. Di. Quella. Troia. In tre minuti la gioia per il vantaggio United si incrina con il gol del Wigan e sparisce con il pareggio dei Blues. Wolves giù. Lo stadio apprende le notizie, ovviamente, e ammutolisce. Le telecamere di Sky Sports indugiano sui volti tesi dei fan: sono in molti a seguire le altre partite con cellulari, radio e diavolerie varie. Eppure la squadra non molla. Fletcher sfiora il 2-3 con una gran girata di testa.

18.41: gol di Owen! Man Utd-Blackpool 4-2

Ok, grazie Mickey, fai un gol a stagione ma lo fai contro le squadre giuste. Blackpool ormai praticamente retrocesso. L’ultimo posto da evitare? Se lo giocano Wolves, Wigan e Birmingham. Inizio a mangiarmi le unghie.

18.46: gol di Hunt! Wolves-Blackburn 2-3

Quel tiro sembrava non voler più entrare. Lo stadio esplode: rinvio di Hennessey, sponda di non so chi e palla a Hunt, sul lato destro dell’area. Finta di destro e sinistro a girare. Robinson immobile. Palla nell’angolino alto. Ah, altro urlo selvaggio. Mio padre inizia a preoccuparsi. Wolves salvi per un gol, la differenza reti li premia. Ma mica è finita qua. Ah, illusi!

17.53: gol di Pavlyuchenko! Tottenham-Birmingham 2-1

SI CAZZO! SI! Al 93′ e passa, con tutto il Birmingham in avanti per cercare il gol salvezza, Pavlyuchenko segna in contropiede per gli Spurs! E sei secondi dopo l’arbitro pone fine al match!

Potete immaginare il delirio collettivo al Molineux. Le squadre si mettono a far ti-tic e ti-toc per qualche minuto, fino a quando il sig. Webb (il migliore arbitro inglese, e l’hanno messo a dirigere Wolves-Blackburn!) fischia la fine.

Urlo liberatorio finale. Mio padre chiede se i Wolves hanno pareggiato. “No, hanno perso 3-2 ma si sono salvati!”.

La risposta che giunge dal salotto, affievolita da un paio di rampe di scale, è qualcosa come “gli è andata di culo” in bergamasco.

Serve anche quello, caro Renzo. Serve anche quello.

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...