How to play drums without a drum set

Signore e signori, sono particolarmente fiero di esporre un attacco d’arte realizzato in giornata. Roba che nemmeno la fusione tra Neal di “Art Attack” e Barbara di “Paint Your Life” sarebbe in grado di ideare e costruire.

Riassumendo. È ormai un anno che prendo lezioni di batteria (con risultati alterni). Una lezione da circa un’ora e mezza a settimana. Con il passare dei mesi noto dei progressi lenti, ma costanti. Il problema principale è uno: non ho una batteria, e per questo motivo sono costretto a esercitarmi nella sala prove della banda di Mapello, ovvero nel luogo dove il buon Seba mi rivela i segreti della sacra arte delle bacchette volanti. Non il massimo della comodità, soprattutto se si considera che proprio lì molti altri ragazzi ricevono lezioni di musica, e che quindi non sempre la sala è libera.

Va anche detto che lo spazio in casa è limitato. Anche se domani una batteria nuova di pacca scendesse dal cielo e si materializzasse in giardino, non saprei dove metterla. In camera mia non c’è posto, no no. Che fare?

La situazione si è sbloccata qualche giorno fa, quando in occasione del mio 21esimo compleanno ho ricevuto in regalo un pedale (usato) per cassa. Eccone una diapositiva:

Dw 5000

Questo simpatico aggeggio costa, credetemi. Per questo motivo ho ringraziato caldamente le brave persone che me l’hanno donato. Inoltre il pedale della batteria in sala prove è piuttosto malconcio e poco adatto a determinati esercizi. Insomma, un regalo azzeccato.

Quasi contemporaneamente è sorto un nuovo problema: “Ok, ho un pedale. Ma cosa me ne faccio di un pedale per cassa se non ho una cassa?”. Ovviamente, posso utilizzarlo in sala prove in sostituzione di quello malandato. Però, però… avere un oggetto simile e usarlo una volta a settimana… un mezzo spreco.

Ma oggi, colto da illuminazione divina, ho deciso di darmi al bricolage e.. ecco il risultato:

Tutto senza colla vinilica! Giovanni Muciaccia versione 2.0!

Da sinistra verso destra, potete vedere:

-sedia per pc (in disuso) -> compresa nell’arredamento;
-bacchette Vic Firth -> pegno pagato dal Seba per avermi dato buca a un paio di lezioni;
-pad -> pegno pagato dal Seba per essere arrivato in ritardo a millmila altre lezioni;
-pedale Dw 5000 -> regalo 21° compleanno;
-scatola per “idromassaggio plantare con infrarossi” -> recuperata dai meandri del garage;
-asse di legno -> recuperato dai meandri del giardino.

Andiamo con ordine. Il pad è un pezzo di legno e gomma dura che serve a sostituire il rullante, simulandone il rimbalzo. Molto più agile da trasportare, può essere suonato ovunque (basta appoggiarlo su una superficie piana) e a ogni ora (non fa casino, i vicini possono dormire in pace). Supercomodo, soprattutto per esercitarsi.

Ma il capolavoro vero e proprio è la “cassa”. Non so che fine abbia fatto il fantastico “idromassaggio plantare con infrarossi” (sto cercando di ricordare chi l’abbia comprato, probabilmente mia nonna), ma nella scatola non c’è. In compenso ci sono due sacchetti contenenti decorazioni varie ed eventuali destinate all’albero di Natale e al presepe (sempre della nonna; ovviamente lei non sa niente).

Anche Matt Helders ha (forse) iniziato così!

Ebbene, questa magnifica scatola è stata sigillata e fissata a un’asse di legno con del potente nastro adesivo (“Quello che usano gli americani per tappare la bocca alla gente, lo fanno sempre vedere a CSI!”, ci tiene a precisare mia mamma).

Oh, è la cosa più provvisoria di questo mondo. Sta insieme con lo scotch. Il suono fa schifo. Eppure… funziona! E col primo soundcheck ufficiale direi che posso chiudere. Alla prossima (invenzione)!

 

One thought on “How to play drums without a drum set

  1. Baines 28 settembre 2011 / 22:32

    Stima per tua mamma.

    Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...