Asses selling like hot cakes!

Ogni tanto l’argomento salta fuori. Nelle chiamate su Skype con Baines, ma anche come risposta sdrammatizzante (e un po’ cinica) alla fatidica domanda “Hai deciso cosa fare dopo (sottinteso, la triennale)?”.
Crisi economica? Mercati del lavoro sovraffollati? Disoccupazione alle stelle? No problem, andiamo a vendere il culo e passa la paura!

Ebbene, nel nostro caso si tratta di una semplice battuta, ma c’è chi ha messo davvero in pratica quest’idea. E le cifre sono sorprendenti. L’articolo di riferimento è del maggio 2011: secondo una ricerca tedesca, a Berlino “uno studente universitario su tre sarebbe disposto ad accettare un lavoro legato al sesso per finanziare la propria istruzione”. Non si scherza nemmeno nelle altre due città prese in considerazione, Parigi (29%) e Kiev (18%).
Le motivazioni? Guadagni elevati in poche ore, ma anche la ricerca di avventure e il piacere di fare sesso.

One thought on “Asses selling like hot cakes!

  1. Baines 11 dicembre 2011 / 19:58

    Ma stiamo attenti, che se ci mettiamo a farlo tutti la vendita dei culi si inflaziona.

    Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...