Fondazione Milano – Presa in giro #451

Il riscaldamento va e non va.
Ci sono solo due microonde in aula studenti.
I pc usano Windows 1812.
Dalle aule di informatica spariscono i mouse.
I segretari sono l’antitesi dell’efficienza.
Tutti i bagni delle ragazze sono fuori uso.
Dai bagni dei ragazzi sono perfino spariti gli scopettini.
Ecco la nuova perla: corsi opzionali A PAGAMENTO.

“In merito ai corsi di lingua a copertura costi si comunica che a partire dal 26 gennaio e fino al 7 febbraio saranno aperte le iscrizioni ai seguenti corsi:
.       francese (base)
.       francese (intermedio)
.       nederlandese (base)
.       nederlandese (intermedio)
.       portoghese (base)
.       portoghese (intermedio)
.       spagnolo (base)
.       spagnolo (intermedio)
.       tedesco (base)
.       tedesco (intermedio)

Il calendario dei corsi segue quello dell’attività didattica dipartimentale del secondo semestre, le lezioni si terranno 2 volte la settimana in unità didattiche di 2 ore (per un totale di 48 ore accademiche), dal lunedì  al giovedì nella fascia oraria compresa tra le 16:50 e le 18:30.
I corsi saranno attivati se verrà raggiunto o superato il numero minimo di 10 iscritti (fino ad un massimo di 16). La quota di iscrizione è di 350 euro.
In caso di superamento dell’esame finale con esito positivo ogni corso potrà dare luogo ad un riconoscimento di 4 CFU.”

Che alla fine 350 euro per un corso semestrale di lingua non sono tanti. C’è solo il piccolo dettaglio che gli studenti, una retta, la pagano già. E dato che si tratta di una retta che può variare da 1460 a 3575 € (qui la tabella), mi girano i coglioni. Perché in questo modo mi viene praticamente tolta la possibilità di imparare le basi di una terza lingua che potrebbe servirmi per il futuro. E da qui a pensare che la scuola offra più possibilità a chi ha più soldi, il passo è breve.

Che non si lamentino se faccio cattiva pubblicità. Tutto ciò è scandaloso.

4 thoughts on “Fondazione Milano – Presa in giro #451

  1. AlEbBmK89bG 20 gennaio 2012 / 20:10

    350€??? Sticazzi, comunque dai, almeno a voi arrivano le informazioni, a noi del MT non ci caga nessuno, vedasi conferenza di Tanzi di mercoledì che era per noi ma nessuno si è preso la briga di avvisarci, né di appendere una locandina… Altra perla, iniziano a sparire i mouse dalle aule computer!

    Mi piace

  2. franciswolves 20 gennaio 2012 / 20:14

    Aggiungo alle perle soprastanti :O

    Mi piace

  3. Baines 20 gennaio 2012 / 21:35

    I mouse addirittura? Ma che cos’è? Siamo veramente arrivati a questo punto? I corsi dovrebbero essere a copertura costi, Osimo ha ipotizzato che un’insegnante costi circa 60 euro all’ora, più 10 di spese generali, quindi 70, per 50 ore 3500, diviso i 10 partecipanti 350 a testa. Perfetto, se non fosse che adesso il corso proposto è di 48 ore. Veramente, non voglio pidocchiare così, però sono segnali da interpretare in un modo o nell’altro. Non ne apriranno uno di questi corsi, e starà loro bene. E’ a noi che starà male…

    Mi piace

  4. elena 21 gennaio 2012 / 00:55

    ma quanto è bella la Bull?
    (si, i miei commenti sono sempre estremamente coerenti)

    Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...