Mountains don’t care

Appena fuori dal Rocky Mountain National Park c’è un cartello dove si può leggere a grandi lettere: MOUNTAINS DON’T CARE. È un cartello sull’essere preparati, che prosegue illustrando ai visitatori i pericoli di fulmini e valanghe, e l’importanza di un buona attrezzatura. Avevo circa 25 anni quando vidi il cartello per la prima volta. Faceva paura, ma ricordo che mi piacque subito. Mi piaceva il fatto che il cartello fosse così diretto. Mi ricordava che, quando esploravo zone incontaminate, dovevo sapere cosa mi avrebbe atteso, e che dovevo essere pronta. Se mi fossi trovata su una vetta durante una tempesta nel tardo pomeriggio, non sarebbe valsa a niente la mia intenzione di scendere un po’ prima, o la consapevolezza di essere una brava persona. L’età adulta è più o meno così. Ci sono cose che sono così e basta, e la cosa più intelligente da fare è saperne il più possibile a riguardo.

In un modo o nell’altro quasi tutti i miei clienti venti-x-enni si chiedono “la vita girerà nel modo giusto?”. L’incertezza dietro questa domanda è ciò che rende la vita dei venti-x-enni così difficile, ma è anche ciò che rende il loro agire così possibile e così necessario. È preoccupante non conoscere il futuro e, in un certo senso, è perfino più spaventoso pensare che le nostre azioni di venti-x-enni potrebbero determinarlo. È quasi un sollievo immaginare che questi anni non sono reali, che i lavori e le relazioni a quest’età non contano. Ma una carriera trascorsa a studiare lo sviluppo dell’adulto mi dice che la verità non potrebbe essere più lontana. E interi anni trascorsi ad ascoltare attentamente clienti e studenti mi dicono che loro vogliono venire presi sul serio, e vogliono che le loro vite vengano prese sul serio. Vogliono sapere che ciò che fanno conta – ed è così.

Non esiste una formula per una vita bella, né esistono vite giuste o sbagliate. Ma ci sono scelte e conseguenze, quindi sembra giusto che i venti-x-enni conoscano quelle che li attendono. In questo modo il futuro è piacevole, una volta raggiunto. La parte più bella del crescere è sapere come si è sistemata la tua vita, specialmente se ti piace quello che ti attende la mattina. Se stai prestando attenzione alla tua vita da venti-x-enne, i veri giorni di gloria devono ancora venire.

Ho visto il cartello MOUNTAINS DON’T CARE mentre mi dirigevo verso le Montagne Rocciose durante un’escursione. Forse perché il cartello mi aveva innervosita, mi sono fermata all’ufficio del ranger per perfezionare con lui il mio itinerario. Per raggiungere la prima valle dove mi sarei fermata, dovevo camminare per alcune miglia e salire per i tornanti ghiaiosi di una montagna. Poi avrei dovuto tagliare in diagonale un ripido pendio innevato per raggiungere la sella tra due vette. Una volta lì avrei potuto scavalcare il crinale e scendere dall’altra parte prima del tramonto.

Non era così pericoloso, dato che avevo esperienza e che avevo l’attrezzatura adatta. Ma dovevo raggiungere il pendio innevato abbastanza in fretta per poterlo attraversare prima che troppe ore di sole lo rendessero scivoloso. Sapevo che passo avrei dovuto tenere e conoscevo l’inclinazione del pendio, ma ero nervosa lo stesso.

Mentre stavo mettendo via le cartine e mi preparavo a partire, esitai e chiesi al ranger: “Ce la posso fare?”.

Lui mi guardò e disse: “Non l’hai ancora deciso”.

All’epoca pensai che quell’uomo non fosse proprio un ranger fantastico. Ora rido al pensiero. Mi stava dicendo quello che dico ai miei clienti venti-x-enni ogni giorno, tutto quello che si trova in questo libro. Il futuro non è scritto nelle stelle. Non ci sono garanzie. Rivendica la tua età adulta. Agisci di tua volontà. Mettiti all’opera. Scegli la tua famiglia. Fai due più due. Crea le tue certezze. Non definirti in base a quello che non hai saputo o che non hai fatto.

Stai decidendo della tua vita proprio ora.

Meg Jay, PhD
The Defining Decade
Why Your Twenties Matter – And How to Make the Most of Them Now

 

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...