Della vita precedente del pinguino Pino

Per la serie “essere in vacanza e non fare nulla per nasconderlo”, ecco la versione 5.0 (o 6.0? Ormai ho perso il conto) di questo discutibile ammasso di pagine virtuali. Da WordPress su Altervista a WordPress tout court. Ovviamente non ci sono cambiamenti radicali, solo qualche comodità in più e l’assicurazione di poter disporre di temi decenti senza per forza passare le notti a bestemmiare contro il CSS (e in CSS).

Inoltre a prima vista si notano maggiori possibilità di entrare in contatto con altri autori, persone capaci di scrivere in cinque-post-cinque cose più belle, intelligenti, interessanti e profonde rispetto agli ormai sei anni di rutilanti stronzate che potete trovare qui.

Per chi era iscritto al caro buon vecchio blog Altervista, ricordo che è possibile rinnovare l’iscrizione grazie alla pratica linguetta che dovreste trovare in fondo a destra; altrimenti andate sulla home e guardate in alto nella colonna di sinistra: la scritta “iscriviti” dovrebbe essere piuttosto visibile.

Ultimissima cosa: ho segato metà dei post. Li ho importati tutti e poi ne ho segati più di duecento, quasi tutta roba d’archivio (leggasi: quasi tutte paturnie da 17enne in lotta perenne contro le ragazze, la matematica e la fisica. Sia chiaro, con le ragazze continuo a scontrarmi tuttora, ma ora vinco io. Una volta su cento, ma sempre meglio di niente).

Diapositiva del prof di matematica e fisica, prima che si desse al rap.

One thought on “Della vita precedente del pinguino Pino

  1. ro 14 luglio 2013 / 13:23

    Finché non è l’odioso pinguino che pubblicizza una certa compagnia telefonica …

    Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...