Dal nulla, il Pinguino

Ieri pomeriggio mi è arrivata un’e-mail da uno sconosciuto. Copincollo fedelmente.

(nessun oggetto)

Salto i convenevoli e vengo subito al sodo….

Sappi che da oggi sei diventato un ispirazione per una quinta liceo, che non ne può più del nuovo preside subentrato da appena 3 mesi, ma riconosciuto oramai all’unisono per l’odio che suscita in coloro che hanno avuto a che farci.
(link al post)
a***** g****…….spero ti susciti bei ricordi questo nome.
non ne possiamo più e pensare che lui ci porterà alla maturità…
un saluto
F*******
Mi è scappato da ridere.
Un po’ perché sono “un ispirazione” (che in realtà ha un suo senso, perché se fossi stata femmina avrei avuto l’apostrofo, ma essendo maschio…).
Un po’ perché ho provato una strana soddisfazione nel vedere la stessa frustrazione e la stessa rabbia ribollire ancora oggi, a distanza di sei anni e mezzo (si parla del giugno 2007).
Un po’ perché il post in questione non c’è sulla versione WordPress del blog, quella attuale. In tempi non sospetti ho fatto tabula rasa di tutte le (patetiche? sì, abbastanza) lamentele scolastiche di allora. E ogni volta che mi capita di rileggerne una, mi riconvinco di aver fatto bene [in sintesi, si trattava di uno sfogo post-interrogazione pre-pagella di fine anno; un’interrogazione per il sei in cui mi venne chiesto di risolvere problemi di livello ben superiore. Alla fine vinsi la battaglia (strappai il sei), ma persi la guerra (beccai cinque in pagella). Giova ricordare che il carissimo prof mi disse in faccia che mi avrebbe portato col cinque e mezzo al consiglio di fine anno, salvo poi portarmi col cinque secco e impormi il debito nonostante le proteste di tutti gli altri professori].
Mi scappa da ridere anche perché il Pinguino, come lo chiamavamo ai tempi, ha fatto carriera. Ai tempi era solo un prof di matematica e fisica di un liceo pubblico di provincia, mentre ora è preside di un liceo privato di città. E in base a quanto scrive F., il suo approccio didattico non dev’essere cambiato un granché. Era un uomo gentile, per carità, disponibile e tutto. Peccato che non sapesse insegnare. E se poi di mestiere fai l’insegnante, ecco, insomma, diciamo che per i tuoi studenti è un po’ un problema. Per lui non lo è stato di certo, e il suo cursus honorum è qui a dimostrarlo.
Maledetto pinguino coi sandali.

2 thoughts on “Dal nulla, il Pinguino

  1. Firmato Ckf 14 dicembre 2013 / 20:09

    Puoi rispondergli: “5 anni,li ho fatti ioooo e porcoziooo falli anche tu!”

    Mi piace

    • Baines 15 dicembre 2013 / 12:00

      Sottoscrivo

      Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...