Sui rettangoli, sui misteri dell’universo e sugli alieni che usano Youtube

To all of you who are reading this after clicking on Soggetto 21’s breathtaking enquiry: welcome! If you are not familiar with Italian, let me just tell you that this is a translation and partial rewriting of the BBC article which put Webdriver Torso under the spotlight for the very first time.

Bentrovati a una nuova puntata di Notizie inutili dal mondo. Oggi, invece di propinarvi la solita carrellata di amenità fini a se stesse, voglio coinvolgervi in un mistero ben più ampio e avvincente che da mesi sta facendo impazzire la comunità informatica internazionale. In Italia non se ne parla ancora, ma non mi stupirei se a breve trovassi la notizia su Studio Aperto o sulla colonna destra della home di Repubblica.it.

Per cominciare, guardate il seguente video. Dura nove secondi, non contiene materiale offensivo e no, lo giuro, non è uno di quei video in apparenza innocui che in realtà fanno saltare in aria dallo spavento:

Sembrerebbe un video privo di senso. Nove secondi, nove slide da un secondo l’una, ciascuna delle quali con due rettangoli (uno blu e uno rosso, che si sovrappongono o stanno distanti), e ciascuna accompagnata da un segnale acustico di altezza diversa. Bizzarro. Molto bizzarro, direte, ma niente di trascendentale.

Peccato che non si tratti di un caso isolato. I video con rettangoli e bip sonori sono parecchi. Per la precisione, Youtube ne ospita settantasettemilatrecentoottantasette (77.387). E sono stati tutti caricati dallo stesso autore, tale Webdriver Torso.

Il primo video risale al 23 settembre 2013, alle ore 14.45. Mezz’ora dopo ne è stato caricato un altro. Dopo altri trenta minuti, un altro ancora, e così via per otto mesi. Il formato dei video è lo stesso, ma chi li ha visti tutti – sì, c’è chi li ha visti tutti – garantisce che ognuno è diverso dagli altri.

Il mondo intero si domanda: perché?

Cosa si cela dietro a queste sequenze a dir poco criptiche? Be’, qualcuno ha provato a dare una risposta.

Alcuni hanno parlato di numbers stations, stazioni radio a onde corte che trasmettono a oltranza numeri e/o lettere sottoforma di segnali acustici: una teoria che tira in ballo agenti segreti, codice Morse e messaggi da decriptare. Avvicente, senza dubbio.

C’è chi invece ha associato i rettangoli all’ennesimo quiz messo in Rete da Cicada 3301, organizzazione anonima che vuole reclutare inconsapevoli talenti della crittoanalisi. Avete presente il vostro ex compagno delle elementari tonto? Quello a cui non avreste dato mezza lira? Ecco, potrebbe essere un potenziale crittoanalista di fama internazionale che per anni non ha fatto altro che depistarvi!

No, eh? Ok. Torniamo ai rettangolini.

Un’altra delle ipotesi sull’origine dei video rimanda a fantomatici test per software pubblicati in automatico. E se si considera che in alcuni giorni i nuovi video sono stati più di quattrocento, l’idea del caricamento automatico non va scartata del tutto.

Qualche fenomeno (perché spunta sempre qualche fenomeno, in casi simili) ha avanzato l’ipotesi aliena (perché c’è sempre un’ipotesi aliena, in casi simili). E così mi sono immaginato gli alieni di South Park – perché nella mia mente, dopo aver scoperto The Stick of Truth, gli alieni hanno le sembianze degli alieni di South Park – che smettono di torturare gli sfinteri degli umani per rilassarsi, ascoltare un po’ di musica aliena e postare qualche migliaia di video ad minchiam con due rettangolini e tanti, appassionati bip.

Indizi? Solo due. Altri due video, sempre di Webdriver Torso ma completamente diversi. Il primo non è disponibile in Italia: è visibile solo in Francia e… a pagamento! Occorre infatti fare un versamento di 1.99 € e si accede – sì, ovviamente c’è chi ha pagato – a uno spezzone del cartone animato Aqua Teen Hunger Force, dove i protagonisti – una porzione di patatine, un hamburger e un milkshake – partecipano a un gioco in un pub.

Il tasso di assurdità sta salendo in modo esponenziale, ne sono consapevole.

Che dire allora del secondo video?

Enigmatico, a dire poco. E altrettanto enigmatico è il commento di Webdriver, l’unico nei quasi 80mila video postati:

mateiChi è Matei? Chi si cela dietro Webdriver Torso? Cosa significano i video? Perché un cartone con delle patatine fritte che parlano? E la Tour Eiffel? In attesa che Silvia Vada si interessi al mistero, attendo le vostre proposte. In caso di novità, seguirà aggiornamento.

Nel dubbio, stringete le chiappe.

ps: ma quanto sarebbe illuminante il parere del Soggetto 21, grande esperto di teorie complottistiche

7 thoughts on “Sui rettangoli, sui misteri dell’universo e sugli alieni che usano Youtube

  1. rO 2 maggio 2014 / 09:33

    Grazie per queste perle. Ammetto che sono propensa a pensare che sia opera di uno squilibrato. Perché è maschio, è ovvio e perché gli alieni non hanno tempo da perdere con queste cose: loro sono già tra noi.

    Mi piace

    • franciswolves 2 maggio 2014 / 13:35

      Che sia un uomo non c’è dubbio, ma secondo me alla base c’è qualcosa di più profondo del delirio di uno squilibrato. Avevo pensato anche a una trovata pubblicitaria, ma mi pare troppo macchinosa.

      Mi piace

  2. 21 2 maggio 2014 / 14:05

    Dio, che fissa che mi hai messo. Non puoi capire. Matei is highly intelligent.

    Mi piace

    • 21 4 maggio 2014 / 13:03

      Guarda, ci sto pensando…

      Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...