Georgia 12, interlinea 1,5, margini 3

Quando decidi di devi passare tre settimane abbondanti in compagnia di un documento Word (Georgia 12, interlinea 1,5, margini 3), e quando sai che quel documento, con ogni probabilità, sarà il tuo commiato dal mondo della scuola, un po’ di impegno ce lo metti. Un po’ tanto impegno, dato che dopo diciotto anni di  applicazione da operaio cinese, fatta eccezione per qualche parentesi da impiegato statale italiano, sarebbe un peccato non darsi da fare proprio ora. Sarebbe incoerente. E poiché l’incoerenza ti dà fastidio, e ti diverti a riconoscerla, additarla e stigmatizzarla come uno dei Grandi Mali del Mondo, meglio sbattersi anche stavolta.
Che poi: sbattersi, ma perché? Te lo sei chiesto alla fine di ogni ciclo di studi, e forse ormai non vale più la pena chiederselo, ma risalire a una risposta sarebbe comunque una soddisfazione. Perché questa dedizione maniacale? Tornano in mente Kant e i suoi imperativi. Perché tutti quei «ma sì, anche se X, faccio lo stesso Y». Ma se già lo sai, che nessuno mai ti interpellerà su Y, perché perderci tempo? Fanatismo? Masochismo? Perfezionismo? Essere della Vergine non ha aiutato.
La paura, una delle paure, è che tra quindici giorni, dopo che avrai difeso con i denti il tuo documento Word (Georgia 12, interlinea 1,5, margini 3) dalle osservazioni di professori inebetiti dal caldo e incattiviti dall’assenza di nicotina, potresti sentirti spaesato, sotto pressione ancor prima di cominciare a fare sul serio. Non è bello dare tutto in pianura e accorgersi solo ai piedi della salita di essere senza energie.
Meglio non pensarci. Ricaricare le pile e sperare che in quel mondo, in apparenza sempre più piccolo, ci sia un posto anche per te. Meglio ancora: schiacciare sul fondo insofferenza e scetticismo, accumulati con cura, quasi con piacere, in tutti questi anni. Tanto, di sputarli fuori non se ne parla, di scomporli e digerirli tanto meno. Però comprimerli, magari, per fare spazio a qualcosa di – copriti le orecchie! – positivo? Cosa ne dici? Potresti esserne in grado?

https://i2.wp.com/www.tuttoamerica.it/wp-content/uploads/2014/02/roadtrip-usa.jpg

3 thoughts on “Georgia 12, interlinea 1,5, margini 3

  1. labyrinthpersephone 12 giugno 2014 / 08:59

    Io son mooolto lontana dalla tesi ma comprendo il tuo atteggiamento similmaniacale, e a mio modestissimo parere la risposta sta nella filosofia di Walter White: l’ho fatto per me, mi faceva star bene, sentire vivo.
    Dunque in bocca al lupo, anche se sento che non ti servirà😉

    Mi piace

    • franciswolves 12 giugno 2014 / 09:28

      WW dovrebbe essere il tizio pelato di quel famoso programma che ha trasformato un’intera generazione in esperti di serie tv, giusto?😀
      Crepi il lupo!

      Mi piace

    • labyrinthpersephone 13 giugno 2014 / 09:16

      Esperti, dici? Io sono una non-esperta di serie in streaming quando stiro o faccio cyclette se non posso correre, dunque il mio campo è piuttosto ristretto, però Breaking Bad vale davvero la pena di un tuo tentativo😉

      Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...