Brasil 2014 – Papere piemontesi (#07)

Si è conlusa nella notte italiana la prima giornata della fase a gironi di questo mondiale. A sorpresa la Russia è stata bloccata dalla Corea del Sud (1-1), ma gran parte della colpa va data a Igor’ Akinfeev, portiere della nazionale di Capello. Sul risultato di 0-0, Akinfeev si è prodotto in una memorabile papera che ha portato i coreani in vantaggio:

Il precedente
Capello non ha un gran feeling con i portieri ai mondiali. Quattro anni fa, in Sudafrica, quando ancora allenava l’Inghilterra, mise Robert Green tra i pali per la prima partita. Il risultato? Un’altra papera:

Ma perché, quando un portiere lascia passare un tiro apparentemente innocuo, si parla di papera? Tutta colpa di quest’ometto.

Vittorio Faroppa.jpg

Quattro pere
Vittorio Faroppa, nato a Torino nel lontano 1887, faceva il portiere. Per la precisione giocava nel Piemonte (squadra che ho sempre associato a Holly e Benji e ai tempi in cui PES era senza licenze ufficiali e doveva taroccare i nomi delle squadre di club, e che invece è esistita veramente). Nel 1912 il portiere della nazionale italiana, Mario De Simoni, si infortunò, e il c.t. Umberto Meazza decise di chiamare Faroppa per sostituirlo.

L’Italia gioca contro la Francia al Filadelfia di Torino. Faroppa cicca quattro interventi e prende quattro gol: i baguettari vincono 4-3. Meazza non la prende troppo bene e prende in giro il povero portiere: «El Vittorio stava in porta con piedi larghi e goffi, sembrava una papera». La parola papera assunse questa accezione nel linguaggio comune solo molti anni dopo, ma la sua orgine risale di fatto agli errori del Faroppa.
Quale è la morale di oggi? Che alla fine è sempre colpa dei francesi.

Meanwhile, in Brazil…
Il secondo turno si è aperto ieri con il pareggio tra Brasile e Messico e prosegue oggi con Australia-Olanda, Spagna-Cile e Camerun-Croazia. Mi auguro vivamente che gli oranje non abbiano esagerato con l’alcol dopo la mazzata alla Spagna e riescano a superare i canguri (0-2). Xavi e compagni dovrebbero riprendersi e battere il Cile, ma poiché mi piacerebbe tanto vederli fuori, dico che non ce la faranno (1-1). Infine la Croazia è favorita sul Camerun, che per di più è senza Eto’o (0-2).

F.

5 thoughts on “Brasil 2014 – Papere piemontesi (#07)

  1. firesidechats21 18 giugno 2014 / 16:04

    Ho tifato Messico senza pietà, lo confesso!

    Mi piace

    • franciswolves 18 giugno 2014 / 20:23

      Sono abbastanza sicuro che nel mondo i tifosi del Messico fossero più numerosi di quelli del Brasile…

      Mi piace

    • firesidechats21 20 giugno 2014 / 12:33

      Pefforza!

      Mi piace

  2. zeusstamina 18 giugno 2014 / 16:28

    Anche io mi son messo a tifare Messico… ma lo facevo già prima (‘sto Brasile è forte eh, sulla carta… ma mi sta sui maroni)

    Mi piace

    • franciswolves 18 giugno 2014 / 20:23

      Come non può stare sui maroni, con tutti quei tuffatori!

      Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...