(n)Euro 2016 – L’inutilità è in finale (#25)

Ieri si è giocata la finale per il secondo posto dell’europeo – oppure, come alcuni si ostinano a definirla, la prima semifinale. Tutti tranne i portoghesi tifavano Galles – anzi, forse pure qualche portoghese dotato di buon senso – eppure i Dragoni questa volta non hanno fatto l’impresa. In finale vanno CR7 (e le sue smorfie), Nani (e la sua inutilità), Joao Mario (e il suo essere uno zozzone del calcio) e compagnia andante. Qui di seguito gli spunti di Gintoki e Zeus:

PONG, STONEHENGE E UN CALCIATORE INUTILE
Galles-Portogallo è una partita che per la scienza non si sarebbe potuta svolgere. In quanto i britannici sono capaci di giocare soltanto in contropiede, mentre i lusitani…be’, non giocano e basta. Il primo tempo infatti è stato come una partita di Pong: i gallesi portavano il pallone nella metà campo avversaria, i portoghesi lo riportavano nell’altra. Dopo svariati casi di narcolessia in tribuna, qualche anima pia negli spogliatoi ha minacciato le squadre di non provare a trascinare la partita ai supplementari e di porre fine a quello scempio. Il messaggio è stato recepito dai portoghesi, mentre i gallesi ultimamente votano sempre contro e sono rimasti sulle proprie posizioni. Letteralmente: al 50’ su un calcio d’angolo CR7 si alza in aria indisturbato, si rifà le sopracciglia e si scatta una foto prima di insaccare di testa la palla in rete, mentre la difesa gallese imitava i monoliti di Stonehenge.
Neanche il tempo di riprendersi dallo shock, che pochi minuti dopo il Portogallo raddoppia: CR7, sempre lui, colpisce la palla in modo sbilenco e l’inutile Nani allunga la gamba per insaccare il gol del definitivo 2-0.
Il Galles ha provato a scuotersi e attaccare, ma senza frutto. Il Portogallo finalmente vince una partita nei 90° e vola, inaspettatamente, in finale.
Vincitori morali restano i gallesi, i cui tifosi hanno cantato sino alla fine della partita e anche dopo.

(Gintoki)

https://i0.wp.com/im.rediff.com/sports/2016/jul/07-ronaldo-bale.JPG
“No, stasera no, ho le mie cose”.

SUPERBALE NON BASTA
In novanta minuti c’è stato il primo, temibile, decreto di questo bruttissimo Europeo: il Portogallo è in finale. Uno scandalo.
Una delle formazioni più sopravvalutate e inconcludenti della storia riesce a raggiungere la finale di un Europeo dodici anni dopo quella contro la Grecia.
La via portoghese alle semifinali è semplice: non vincono mai nei 90′ regolamentari, devono sopportare le paturnie di Cristiano Ronaldo ma vanno avanti di riffa o di raffa.
Il Galles, invece, è arrembante con il suo gioco di rimessa e ha in Bale un vero tuttofare da centrocampo in su (praticamente lo si trova in ogni posizione del campo).
Il match fra queste due squadre, una inconcludente in attacco (Portogallo) e una che gioca di rimessa (Galles), preannuncia noia assoluta e supplementari assicurati.
Come sempre, e forse è il bello di questo gioco, le squadre fanno di tutto per smentire i pronostici di risultato (ma non della noia).
Nel primo tempo, il Portogallo attacca ma è una pippa. Il Galles, quando non riesce a ripartire, non ha idee di gioco (sembra l’Italia, ma con un Bale che è un’iradiddio). Questo per un tempo, perciò immaginate lo strazio infinito di noi spettatori.
I secondi 45 minuti partono con qualcosa di diverso: il Portogallo attacca, segna (CR7 di testa), riesce a proteggere l’attacco isterico dei gallesi e poi segna una seconda volta (ancora Nani, che è scarso forte, ma in questo Europeo sembra quasi un giocatore decente… non fatevi ingannare però).
L’uno-due in tre minuti spacca le gambe al Galles che, non abituato ad attaccare ed essere costretto a creare gioco, si perde nel classico bicchier d’acqua e non combina niente. Gareth Bale corre, si danna l’anima e occupa tutte le posizioni del campo, ma la frustrazione e la delusione hanno la meglio e, anche lui, rimane invischiato nel non-gioco collettivo della sua squadra.
Galles fuori e Portogallo in finale. Che tristezza.

(Zeus)

https://i0.wp.com/ichef-1.bbci.co.uk/news/1024/cpsprodpb/114AF/production/_90313807_gettyimages-545223978.jpg
No, non è una bestemmia, ma un ringraziamento.

One thought on “(n)Euro 2016 – L’inutilità è in finale (#25)

  1. Zeus 8 luglio 2016 / 11:04

    L’ha ribloggato su Music For Travelerse ha commentato:
    Anche i Maya sbagliano: il Portogallo è finale.
    Dico questo e mi rintano nel mio dolore.

    Mi piace

Sì?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...